Investire in criptomonete: è davvero conveniente?

La risposta a questa domanda non può essere liquidata con un “sì” o “no”, perché la situazione è decisamente più complessa. Conviene investire in criptovalute? Dipende.

Innanzitutto prima di impegnare il tuo denaro per l’acquisto di alt coin devi tenere ben presente che si tratta di un mercato non regolamentato.

Che significa? Che come investitore (e quindi acquirente o venditore) non hai alcun tipo di tutela, perché le criptomonete sono decentralizzate e non dipendono né dalle banche, né dai governi.

Di conseguenza potresti perdere anche tutto il capitale investito nel giro di poco tempo. Il mercato delle monete virtuali è in continua evoluzione, per cui ciò che oggi esiste e conviene, domani magari non esiste più o non val più la pena sprecarvi tempo e denaro.

Con queste premesse probabilmente stai pensando: “Chi me lo fa fare?” In realtà le possibilità di guadagno nel mercato delle cripto ci sono, occorre però sfruttarle al momento opportuno.

Investire in criptovaluta: i vantaggi

Prima di tutto c’è la sicurezza, e di questa la moneta virtuale è testimonial fin dalla nascita. Ciò è possibile grazie alla tecnologia blockchain, nata con i bitcoin e base sulla quale si fondano anche tutti gli altri token. Ogni transazione è completamente tracciabile e avviene solo se la rete l’ha prima registrata.

Un altro punto a favore degli alt coin è l’anonimità, promossa da alcune criptomonete come Monero e Zcash, per cui acquirente, venditore ed importo restano segreti.

L’investimento in moneta virtuale è reso possibile da apposite piattaforme basate sulla blockchain e grazie all’estrema volatilità di questo mercato è possibile realizzare ottimi guadagni in tempi brevissimi.

Se segui costantemente l’andamento del mercato, puoi studiare le variazioni di prezzo sia verso l’alto che verso il basso e decidere se è il momento di comprare o vendere le tue monete.

Un’ottima risorsa in questo senso è senza dubbio il sito coinmarketcap.com che presenta prezzi aggiornati, grafici e storico di ogni singola criptovaluta sul mercato.

Quali criptovalute comprare

Quali sono le criptomonete più redditizie? A parte gli storici bitcoin, che ad oggi han superato il prezzo di 5.000$ e sembrano non volersi più fermare, investire in Ripple sembra essere altrettanto profittevole.

La terza criptovaluta al mondo per capitalizzazione di mercato (quasi 10 miliardi di dollari), ha recentemente toccato il suo picco più alto raggiungendo in agosto gli 0,29 dollari.

È poi scesa a 0,19$ a fine settembre, per risalire agli 0,25$ di oggi (12/10/17), generando un ROI (ritorno sull’investimento) del 24% in circa 10 giorni, un risultato più che buono.

Per concludere

Bitcoin, Ethereum, Ripple e tutti gli altri sono destinati ad una crescita esponenziale nel prossimo futuro, e di conseguenza anche il loro valore tenderà a crescere sempre più.

Tieni conto che molto probabilmente anche Amazon a breve accetterà bitcoin come sistema di pagamento, ecco perché, a conti fatti, investire in criptomonete è conveniente.

Basta solo “stare sul pezzo” e muoversi quando il momento è propizio, impegnando non più di quello che possiamo perdere.