Progetti della Gente: la migliore tutela del consumatore è l’iniziativa

Qualunque cosa sia costruita su misura dell’utente è ideale per l’utente stesso. Non c’è miglior tutela che si possa immaginare. Se nella fase cruciale di progettazione di un’idea, si mettono in primo piano i bisogni dei consumatori, allora quell’idea ha serie probabilità di avere successo.  “I progetti della Gente” è proprio questa idea. In linea con le intenzioni di Riccardo Catella (padre di Manfredi Catella di Hines Italia) un uomo che costruiva edifici per la gente e per migliorare la qualità della vita cittadina  e che adesso dà il nome proprio alla Fondazione che ha creato l’iniziativa “I progetti della Gente”.

Se poi la Fondazione dispone dell’aiuto di società e Istituzioni pubbliche, il mix diventa ancora più efficace. Nessun ingegnere, per quanto sofisticato, esperto e geniale, potrà mai sostituirsi alle persone. Ed è proprio dalle persone che bisogna partire per realizzare le opere più adatte a loro. Quale miglior modo di creare un’opera ad uso e consumo dei cittadini se non quello di far partire l’iniziativa da loro. Non c’è risorsa migliore. C’è bisogno di un’area verde in un quartiere? Solo la gente può saperlo. Vicino alla scuola superiore manca un centro ricreativo per i giovani o al contrario c’è un’area degradata con un  forte tasso di malavita? Una segnalazione può rendere pubblico questo bisogno ed attivare l’Amministrazione ed uno staff di esperti per realizzarlo.  La Fondazione Riccardo Catella questa volta ha voluto investire sul patrimonio umano di Milano e sfruttare le energie naturali derivanti dalla collaborazione dei cittadini. Coinvolgere i diretti interessati è il miglior modo per evitare errori e futuri malcontenti , poiché la gente che progetta lo fa seguendo i propri bisogni ed autotutelandosi, senza forzature, senza imposizioni o sprechi.

Non solo ma “i progetti della gente” è la alternativa più valida per evitare  qualsiasi ricorso, reclamo o causa civile da intentare contro le autorità. Perché le autorità sono le persone. Qualunque necessità può essere messa sul banco dei progetti della gente ed essere discussa ed approvata costruttivamente.